AromaTouch Tecnique doTERRA

Oggi “coccole” in famiglia. Una condivisione di amore fra madre e figlia. All’ombra del nostro gazebo. Dietro di noi il celeste del cielo, il verde assetato delle foglie, il frinito delle cicale e il buonissimo aroma dei miei amati oli essenziali doTERRA…

E’ una tecnica che utilizza 8 oli essenziali singoli e miscele  per supportare condizioni che possono metterci alla prova.

Balance: dona un profondo senso di tranquillità e benessere. Iniziare utilizzando questa miscela permette di instaurare un intenso legame tra il donatore e il ricevente.

Lavanda: olio essenziale apprezzato ed utilizzato da migliaia di anni, proprio per le sue rinomante proprietà distensive e rilassanti.

Melaleuca: comunemente conosciuta come “Tea Tree” è detergente, purificante e disinfettante.  

OnGuard miscela di oli essenziali depurativi per mantenere il sistema immunitario in salute.

AromaTouch miscela specifica per la Tecnica, costituita da oli essenziali selezionati per la loro capacità di infondere un senso di rilassamento e calma,

DeepBlue, miscela contenente preziosi oli essenziali conosciuti per  alleviare la tensione muscolare, supportare la salute delle articolazioni e cartilagini e ridurre l’irritazione.

E per finire e riconnettersi con il mondo 😊 ..

Arancio! che migliora l’umore. Il suo aroma è invigorente  per il corpo e la mente.

Peppermint: è un olio essenziale molto amato e con una miriade di effetti. E’ usato come chiusura della tecnica per le sue proprietà stimolanti, rigeneranti e incoraggianti.

Le notizie che trovi su questo blog, derivano da informazioni e studi che ho acquisito leggendo libri sugli oli essenziali e frequentando corsi sulle caratteristiche delle piante. I suggerimenti forniti non possono sostituire in alcun modo le prescrizioni di un medico o di altri operatori sanitari abilitati a norma di legge. Se ti sono state fornite delle cure mediche ti invito a non interromperle né modificarle. Tutti i suggerimenti che trovi su sibedoula.com devono essere sempre e comunque confrontati con il parere del tuo medico curante.